EDUCAITALIA, - L’ITALIA CHE EDUCA:
Imparo la lingua italiana. Il tesoro delle lettere


Progettazione Psicopedagogica di Maria Amata Garito


 

 

Il progetto

 

Il progetto EducaItalia, l’Italia che Educa realizzato dal Consorzio NETTUNO – Network per l’Università Ovunque in collaborazione con l’associazione ARCI e come partner associato l’Università per stranieri di Siena, ha permesso di insegnare la lingua Italiana a 350 giovani migranti, ospiti nei centri di accoglienza di Roma e provincia e provenienti dai seguenti paesi (Bangladesh, Brasile, Capo Verde, Ucraina, Venezuela, Nigeria, Pakistan, Eritrea, Guinea, Perù, Romania, Afghanistan, Venezuela, Filippine, Marocco, Iran, Egitto, Ghana, Senegal, Siria). Oltre al corso per l’insegnamento della lingua Italiana il progetto ha consentito anche l’erogazione del corso Imparo l’arabo Il Tesoro delle Lettere, realizzato dal Consorzio NETTUNO per insegnare l’arabo, tramite televisione ed internet, a 50 giovani nati in Italia ed appartenenti a famiglie marocchine residenti nel nostro paese.

 

 

 

Il modello didattico

 

Il corso di Italiano è stato realizzato applicando un modello didattico misto: in presenza e a distanza. L’insegnamento in presenza si è svolto presso le sedi ARCI di Roma e a distanza, con il videocorso realizzato dal Consorzio NETTUNO composto da 80 videolezioni, collegate a testi di esercizi e a momenti di verifica con aule virtuali su Second Life.

Le videolezioni digitalizzate su internet www.consorzionettuno.it/educaItalia.aspx vanno in onda anche sul canale digitale via satellite uninettunouniversity.TV visibile sulla piattaforma Sky 812 e su TivùSat 701.
I due corsi a distanza -“Imparo la lingua italiana. Il tesoro delle lettere” e “Imparo la lingua araba. Il tesoro delle lettere”- utilizzano lo stesso modello psicopedagogico, ideato da Maria Amata Garito.Il metodo adottato unisce il metodo sintetico con quello analitico globale.

 

Il docente video, il prof. Massimo Arcangeli, guida passo passo l’allievo all’apprendimento dell’italiano illustrandone l’alfabeto, facendone vedere le modalità di scrittura, spiegandone le strutture grammaticali. Al centro delle videolezioni, sono le parole, rappresentate da diversi oggetti presenti in studio, e le singole lettere che le compongono. Il docente presenta gli oggetti che iniziano con la lettera argomento della lezione, si sofferma sulle immagini, sulle forme, sui loro usi nella vita quotidiana; scrive la parole e le pronuncia correttamente, stimolando gli allievi a collegarle alle immagini per rafforzarne la capacità di memorizzazione e aiutandoli a sviluppare i due canali visivo e uditivo. Al metodo sintetico si unisce quello analitico globale e la lezione diventa quindi narrazionenel mondo virtuale di Second Life.
Su Second life, nell’isola del Sapere di UNINETTUNO, è stata costruita una casa virtuale su uno scenario tridimensionale: un teatro nel quale gli Avatar diventano attori e rappresentano storie, vicende, attività di una tipica famiglia italiana.

 

 

Risultati raggiunti

 

I risultati raggiunti dal progetto sono :

  • 350 giovani stranieri, provenienti dai centri di accoglienza di Roma e provincia, hanno potuto partecipare ai corsi di lingua Italiana sia in presenza, presso la sede dell’Arci che su Internet nella piattaforma di UNINETTUNO;
  • 35 giovani sono stati selezionati in base al loro livello di preparazione per sostenere gli esami CILS (Certificazione di Italiano come Lingua Straniera). Questi sono stati esaminati dall’Università per Stranieri di Siena e 32 hanno superato con successo l’esame CILS grazie al quale possono richiedere il permesso di soggiorno;
  • 50 giovani nati in Italia ed appartenenti a famiglie marocchine residenti nel nostro paese, hanno potuto apprendere la lingua araba con il corso a distanza realizzato dal Consorzio NETTUNO “Imparo l’Arabo Il Tesoro delle Lettere”;
 
 

“Accoglienza, insegnamento della lingua Italiana, valorizzazione della cultura d’origine, EDUCA-ITALIA vuole essere una risorsa per i migranti, per aiutarli a comunicare e ad inserirsi con successo in Italia . Grazie al modello di insegnamento a distanza di UNINETTUNO, il progetto non avrà una fine poiché rimarrà aperto sulla rete e chiunque, senza limiti di spazio e di tempo, potrà continuare a studiare l’Italiano per acquisire quelle conoscenze che lo aiuteranno a costruire un futuro di successo nel nostro Paese”
(Maria Amata GARITO)

 

 

 

Progettazione Psicopedagogica di Maria Amata Garito - © Copyright 2001 - 2015: NETTUNO - Network per l'Universita' Ovunque
Corso Vittorio Emanuele II, 39 00186 ROMA Numero Verde 800 298827 Tel: 06 6920761 Fax: 06 69207621
Web: http://www.consorzionettuno.it E-Mail: info@consorzionettuno.it